Contattaci \ Contact

via giuseppe zanardelli, 40 73100 Lecce

Ottavopino bed and breakfast Lecce Salento

Map Icon

  • Contact
  • +39 347/4196013 - +39 348/9196518
  • info@bbottavopino.it

Dintorni

 

Il B & B Ottavopino, ai suoi gentili ospiti, offre qualche consiglio per vivere la vacanza al Top.

piazza santo oronzo lecceLecce è tra le più belle città del Meridione Italiano, nota come “la Firenze del Sud”, sa stupire e affascinare turisti e visitatori perché vanta un patrimonio artistico e monumentale di grande pregio, indimenticabile per la raffinatezza ed eleganza dell’arte Barocca che si mescola alle antiche origini messapiche e ai resti archeologici della dominazione romana.
Le vie di questa cittadina sono un museo a cielo aperto e nel percorso che suggeriamo di tappe obbligate, assolutamente da non perdere, ce ne saranno davvero tante.
Piazza Sant’Oronzo, da raggiungere comodamente a piedi dal B & B percorrendo Via Salvatore Trinchese, ha la caratteristica pavimentazione a mosaico e, al centro, lo stemma della città che raffigura una lupa ed un albero di Leccio, coronato da cinque Torri, elementi simbolici che hanno dato il nome alla città.
La Piazza ospita l’Anfiteatro Romano, la più rilevante testimonianza di epoca romana, con accanto la colonna romana su cui troneggia la statua bronzea del Santo Patrono raffigurata nell’atto di benedire la città.
Domina la piazza, con la sua eleganza rinascimentale,il Palazzo del Seggio noto anche come il “Sedile”, ex sede del Municipio, oggi sede di mostre d’arte ed esposizioni.
santa-croce-lecceMoltissimi i simboli che rappresentano l’arte barocca Leccese come la Basilica di Santa Croce, con annesso il Convento dei Celestini, la Chiesa di San Matteo, la Chiesa di Sant’Irene, la Chiesa del Gesù con i suoi bellissimi altari, la Chiesa di San Giovanni Battista e Sant’Angelo..
Da non perdere la splendida Piazza Duomo, che ospita il Duomo  o Cattedrale con un campanile, il palazzo Vescovile di epoca rinascimentale, e il palazzo del Seminario, particolare per la facciata decorata a bugnato.
Con la locale pietra Leccese, friabile e dai colori caldi, sono state realizzate architetture con finissime decorazioni di una bellezza ed eleganza unica più che rara.
Ma un tour alla scoperta di Lecce sarebbe incompleto senza la visita ai musei e gallerie d’arte , come il Museo Archeologico Provinciale Sigismondo Castromediano, che ospita testimonianze di epoca romana e messapica, la Pinacoteca d’Arte francescana, all’interno di Palazzo Fulgenzio e il Museo del Teatro Romano.
Lecce vanta numerosi intrattenimenti serali, dalla musica al teatro, è una città animata da una ricca vita sociale, di cui sono protagonisti soprattutto i giovani che frequentano la sua rinomata Università.
Di sera le vie del centro storico, in particolare le stradine che circondano Santa Croce e il Duomo, sono teatro, anche in pieno inverno grazie al clima mite, della “ movida” notturna che si articola tra locali, paninoteche e pub, dove chiunque può trovare rifugio in base ai propri desideri, l’itinerario “del gusto e del divertimento” è alla postata di tutti .
Lecce ha una antica tradizione culinaria, ai più ghiotti consigliamo il tipico “pasticciotto” da mangiare rigorosamente caldo, ed il rustico, due dischi di pasta sfoglia farciti con mozzarella pomodoro e beciamella, pepe e noce moscata; la “puccia”, pane di grano duro la cui pasta, a volte, è farcita con olive nere, capperi, altre spezie e sapori tipici di questa terra, sapientemente mescolati dai ristoratori locali, che non mancheranno di farvi gustare i nostri vini più famosi, dal Negramaro al Primitivo di Manduria, dal Malvasia al Salice Salentino e al Five Roses delle Cantine Leone De Castris, che ha visto la luce nel 1943 ed è stato il primo rosato ad essere imbottigliato in Italia.
L’Ottavopino vi accoglierà con lo spirito tipico del calore “mediterraneo”, gentilezza ed ospitalità vi faranno sentire a CASA, anche se siete tanto lontani dalla vostra.

OTRANTO

otrantoIl tour alla scoperta del Salento inizia da Otranto, punta d’oriente d’Italia, piccolo Borgo racchiuso da mura aragonesi, affacciata sull’azzurro mare Adriatico, fatta di case bianche e piccole vie lastricate con pietra viva.
Bellissima e antica, nel suo centro storico troneggia il campanile della Cattedrale, famosa per il suo mosaico pavimentale che rappresenta l’Albero della Vita, e perché ospita le ossa dei Martiri d’Otranto, vittime innocenti uccise dai Turchi per aver rifiutato la conversione all’Islam.
Il castello Aragonese è una fortezza che, con le mura di cinta della città, forma un unico apparato difensivo, oggi sede di importanti mostre….
Le stradine di Otranto si animano di numerosissimi negozietti, eleganti e caratteristici, ed offrono ai visitatori ogni sorta di prodotti artigianali.

A pochi passi da Otranto vi attende un autentico paradiso di sabbia bianca, scogli color ocra e acque limpidissime: è la Baia dei Turchi costeggiata da una ricca vegetazione mediterranea che si sviluppa sino ai Laghi Alimini.
Otranto offre uno spettacolo irrinunciabile se vista dal mare.
I nostri ospiti potranno programmare una gita in barca a vela per scoprirne tutto il fascino.

 

GALLIPOLI

gallipoli21Gallipoli è forse la città più popolare del Salento, meta ambita per chiunque voglia trascorrere una vacanza indimenticabile tra cultura e svago, è nota come la “perla del Salento”.
Alla città moderna, “il Borgo”, costruita alla fine del 1800, tramite un ponte seicentesco, si collega la città antica posta su un’isola calcarea racchiusa tra antiche mura su cui si staglia l’imponente Castello, ricostruito in età aragonese.
Il Borgo fortificato affascina per le incredibili Chiese, I Palazzi, le dimore storiche e i negozietti di artigianato che si affacciano sulle stradine strette.
Da sempre meta turistica, negli ultimi anni è diventata una delle mete del Mediterraneo più ambite a livello internazionale, grazie al suggestivo centro storico, costituito da un intricato labirinto di stradine tortuose, corti, chiese e palazzi, alla movimentata vita notturna e alle splendide spiagge che la circondano.
A sud di Gallipoli vale la pena considerare le spiagge sino a Punta Pizzo, per lasciarsi rapire dalla bellezza del mare trasparente.
Molti lidi lungo la costa di Gallipoli offrono a chi ha voglia di divertirsi ogni genere di intrattenimento, feste, musica, giochi e altro ancora.
A chi ama la tranquillità e la natura allo stato puro, consigliamo invece Punta della Suina, una meravigliosa baia sabbiosa con tratti di macchia mediterranea e pinete di pini d’Aleppo, compresa nel Parco di Punta Pizzo.

 

SANTA MARIA DI LEUCA

faro-di-leucaDa Gallipoli è facile raggiungere Santa Maria di Leuca, estremo lembo della Puglia salentina, chiamata “ finibusterrae” ovvero “ai confini della terra”.
Niente di più vero , infatti dal promontorio del santuario si ha il privilegio di godere della vista di uno spettacolo unico perché straordinario: davanti a noi solo il mare, infinito, brulicante di barche illuminate da un sole accecante.
A Leuca ogni epoca ha lasciato tracce indelebili, visitarla vuol dire ripercorrere una lunga storia.
Caratteristica è la famosa Caletta del Ciolo, una piccola insenatura di ciottoli che potete ammirate da un ponte sospeso nel vuoto, questo posto prende il nome dall’ omonima grotta ed è visibile solo dal mare.
Il Ponte del Ciolo è meta di tanti turisti amanti della natura e di sport estremi, come l’arrampicata a picco sul mare, ma il sentiero lungo il canalone che porta alla caletta è anche il percorso ideale per gli amanti del trekking.

Condividi: